fbpx

500 nuovi alberi nel Parco della Maremma grazie a Unicoop Tirreno

Si è concluso oggi l’intervento di forestazione nel Parco della Maremma (GR) con la messa a dimora di 500 nuovi alberi grazie all’iniziativa di Unicoop Tirreno “Un nuovo socio, un nuovo albero”

 

L’intervento ha interessato alcuni tratti della pista ciclabile che da Alberese arriva fino a Marina di Alberese; il percorso più significativo interessato dalla messa a dimora è compreso tra la loc. Vaccareccia e la loc. Macchiozze di 2,5 km. Scopo dell’intervento è quello di migliorare l’aspetto naturalistico e la fruibilità di questo tratto di pista ciclabile, grazie alla presenza delle alberature prima assenti, contribuendo allo stesso tempo alla conservazione della biodiversità della zona e alla riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera.

In particolare, le piante autoctone di leccio, frassino, tamerice e roverella sono state disposte secondo una formazione lineare con alternanza di alberi e arbusti in modo da creare, con il tempo, un buon ombreggiamento della pista ciclabile mantenendo, allo stesso tempo, la godibilità del panorama circostante.

“Abbiamo aderito volentieri al progetto Mosaico Verde e siamo grati ad Unicoop Tirreno per averlo concretizzato. La piantumazione di nuovi alberi è di per sé un atto importante per contribuire a frenare il surriscaldamento del pianeta – ha dichiarato la Presidente del parco della Maremma, Lucia Venturi– in questo caso specifico ha contribuito anche a migliorare la fruibilità della nostra pista ciclabile, creando aree ombreggiate lungo il percorso con specie tipiche dell’area protetta, quindi un doppio risultato che va nella direzione di agire localmente e pensare globalmente.”

 

Scopri di più su Un nuovo socio un nuovo albero

Scarica il comunicato stampa