fbpx

Adesioni

E.ON è un Gruppo energetico internazionale a capitale privato attivo nell’ambito delle reti energetiche, delle soluzioni per i clienti e delle energie rinnovabili.

 

Il Gruppo fornisce energia elettrica e gas a oltre 31 milioni di clienti ed è uno dei principali operatori a livello globale nel segmento rinnovabili, con un parco di generazione dalla capacità complessiva pari a circa 7 GW. In Italia E.ON si posiziona tra gli operatori leader nel mercato dell’energia e del gas con oltre 800.000 clienti e una capacità complessiva da fonte eolica pari a 328 MW.

 

www.eon-energia.com

STRATEGIA DI SOSTENIBILITÀ

 

E.ON ha attivato un ambizioso progetto che ha l’obiettivo di realizzare interventi di forestazione sul territorio nazionale sia nelle aree parco sia nelle aree urbane e periurbane. Il progetto dei “Boschi E.ON” nasce dalla volontà dell’azienda di integrare nella propria strategia orientata al cliente finale alcune azioni finalizzate allo sviluppo sostenibile delle comunità e dei territori in cui opera. Dal 2011 ad oggi il progetto è cresciuto in modo importante e oggi, dopo una intensa attività di selezione e qualificazione dei territori più adatti su cui fare interventi, effettuata dal partner tecnico di progetto, AzzeroCO2, i Boschi E.ON sono diventati ben 18, situati in 6 regioni italiane. Complessivamente sono stati piantati oltre 83.000 alberi su 83 ettari di territorio posti in aree parco, aree verdi urbane e periurbane che hanno contribuito ad assorbire più di 40.000 tonnellate di CO2.

Progetti realizzati

COMUNE DI POMEZIA

L’obiettivo del progetto è stato quello di migliorare la fruibilità di alcune aree della città frequentate dai residenti per fare pic-nic e trascorrere momenti di svago, dal momento che erano prive di coperture arboree e difficilmente praticabili nel periodo estivo. La piantumazione è avvenuta in sei aree del territorio comunale: via Augusto Imperatore, via Salvo d’Acquisto, via Certaldo, via Cesare Fiorucci, via dei Romagnoli e dell’Area 90 – Centro Commerciale Sedici Pini.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

3.000

 

Ettari impiegati

3

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Carpino bianco, Orniello, Leccio

TREVIGNANO ROMANO

L’intervento ha interessato cinque aree del territorio comunale: via Sutri, via Roma, Via della Rena, l’area verde nei pressi della Biblioteca comunale A. Cecconi e del Centro Prelievi in via degli Asinelli e l’area verde limitrofa al parcheggio dello Stadio Comunale. La piantumazione ha interessato anche quattro aree che ricadono nel Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano: via Vigna Rosa, via Mosca – via Madrid, parcheggio di pertinenza del cimitero comunale e via di Monterosi presso la Località “Il Favaro”. Il Parco è considerato uno dei territori più importanti della regione per lo svernamento dell’avifauna, infatti ospita ben 30 specie di volatili di interesse comunitario, legate sia ad ambienti acquatici che forestali.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

700

 

Ettari impiegati

1

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Pioppo bianco, Orniello, Leccio, Farnia

CASAL BRUNORI (RM)

Il quartiere di Casal Brunori si trova a Sud della Città di Roma subito fuori il Grande Raccordo Anulare, compreso tra via Pontina ad Est e via Cristoforo Colombo ad Ovest e fa parte del IX Municipio della Città di Roma Capitale. L’intervento di forestazione, realizzato in quattro aree dislocate nel quartiere, ha l’obiettivo di migliorare le condizioni ambientali della zona e di conseguenza il benessere dei residenti. Un’area in particolare, situata nel Parco degli Aquiloni, è molto frequentata essendo adibita a parco giochi per i bambini.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

3.300

 

Ettari impiegati

3

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Sughera, Frassino maggiore, Leccio

TORRACCIA DI SAN BASILIO (RM)

Torraccia di San Basilio è un’area urbana all’interno del territorio del IV Municipio della Città di Roma Capitale, nel quartiere di San Basilio, e si sviluppa all’interno del Grande Raccordo Anulare. Gli interventi previsti interessano un’area verde nota anche come Tenuta di San Basilio, attraversata per circa 215 metri da una pista ciclabile. Gli alberi utilizzati sono essenze autoctone tipiche della zona e appartengono alle caducifoglie, per massimizzare nel periodo estivo l’ombreggiamento e nei mesi invernali l’irraggiamento solare, a beneficio di chi frequenta la zona. Questi interventi rederanno inoltre possibile la creazione di habitat particolarmente apprezzati dalla fauna locale per trovare rifugio e cibo.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

2.500

 

Ettari impiegati

3

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Sughera, Orniello, Leccio, Olmo campestre

COMUNE DI APRILIA (RM)

Aprilia nasce nel 1936 con tutte le caratteristiche di un borgo rurale ed è il quinto comune della regione Lazio per popolazione e il decimo per superficie. L’intervento di forestazione interessa diverse aree dislocate sul territorio comunale, come gli spazi verdi dell’Istituto comprensivo Arturo Toscanini, il Parco Francia, l’area adiacente al Parco Caduti di Cefalonia, l’area adiacente a via Istria e l’area tra via Inghilterra, via Guardapasso e via Grecia. Sono state impiegate esclusivamente specie autoctone arboree ed arbustive coerenti con le condizioni climatiche e pedologiche della zona e la riqualificazione ha assunto un particolare valore socio-educativo visto che alcune aree ricadono all’interno di istituti scolastici o sono frequentate da famiglie.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

730

 

Ettari impiegati

1

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Sughera, Orniello, Leccio, Albero di Giuda

COMUNE DI NARNI

Il progetto di forestazione è stato realizzato in diverse zone del territorio comunale, principalmente a Narni Scalo, e nello specifico: nel Parco dei Pini, negli spazi esterni della Scuola media Luigi Valli e dei complessi scolastici G.Rodari e del nido Grillo Parlante, lungo via del Parco e via Tuderte, lungo via Norma Cossetto, nella piazza Blasetti e nella piazza Gassmann, lungo la Strada di Feronia e nei pressi della Rocca Albornoz. Gli interventi hanno lo scopo principale di restituire alla comunità locale un bene riqualificato e valorizzato per migliorare le condizioni ambientali della città e rendere più abitabili alcune zone molto frequentate come il “Parco dei Pini” e le aree presso le scuole.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

770

 

Ettari impiegati

1

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Orniello, Leccio

COMUNE DI BERGAMO

La città di Bergamo, situata a nord-est di Milano, oltre a un’estesa rete di parchi cittadini, vanta il Parco dei Colli di Bergamo, riconosciuto a livello regionale come area protetta. Il progetto mira a migliorare le condizioni ambientali di alcune zone urbane grazie alla messa a dimora di specie autoctone arboree e arbustive coerenti con le condizioni climatiche e del suolo dell’area. L’intervento di forestazione ha interessato due aree fortemente urbanizzate del territorio comunale: i terreni a nord dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII e quelli ubicati appena a sud dell’autostrada A4 tra Via per Azzano S. Paolo, via dell’industria e la SS 42.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

6.000

 

Ettari impiegati

3,5

 

Specie utilizzate

Pioppo bianco, Farnia, Acero Campestre, Orniello

PARCO REGIONALE OGLIO SUD
Comuni di Piadena, Calvatone, Bozzolo

Il Parco Regionale Oglio Sud è un Parco Agricolo Fluviale che si estende tra le Province di Cremona e Mantova seguendo il corso del fiume Oglio dalla confluenza del Mella nel Comune di Ostiano, alla foce in Po tra i Comuni di Marcaria e Viadana. I boschi di pianura, che fino a poco tempo fa ricoprivano la Pianura Padana garantendo cibo, legname alle comunità locali e riparo per la fauna, si sono progressivamente ridotti con l’età industriale fino a diventare delle vere e proprie isole verdi lungo le rive del Po. Gli interventi realizzati hanno lo scopo di recuperare e ricostituire quei boschi, utilizzando specie autoctone e tipiche delle formazioni naturali delle fasce perifluviali dell’Oglio. Le aree oggetto degli interventi sono prossime alla ciclovia dell’Oglio e sono situate nei territori comunali di Piadena, Calvatone e Bozzolo.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

6.000

 

Ettari impiegati

6,9

 

Specie utilizzate

Pioppo bianco, Farnia, Frassino Ossifilo, Nocciolo

Alberi in programma

3.000

Alberi in programma

3.000