fbpx

Adesioni

Uno dei protagonisti del boom economico italiano è stato l’imballo in cartone, utilizzato al posto delle casse per un trasporto più pratico di alimenti, vestiti ed altri prodotti legati all’industria metalmeccanica. In questo contesto nel 1966 nasce lo Scatolificio Me-Cart dalla trasformazione dell’azienda Fratelli Melloni, produttrice di mastelli in legno fin dal 1885.

 

Lavorando con un materiale naturale e riciclabile, l’impegno di Me-Cart è sempre stato quello di preservare le risorse ambientali del territorio, evitando di immettervi acque inquinanti e polveri dannose.

 

www.mecart.it

STRATEGIA DI SOSTENIBILITÀ

 

Dal 2008 l’azienda ha intrapreso un percorso di efficientamento energetico, grazie all’installazione di nuove tecnologie, quali un impianto fotovoltaico che produce 54kW e riesce a soddisfare il 90% dell’energia necessaria allo stabilimento minore, oltre ai pannelli solari per il riscaldamento dell’acqua sanitaria del capannone principale. Altri interventi significativi all’interno dei locali di lavoro hanno riguardato l’inserimento delle termostrisce radiali per un riscaldamento più uniforme ed efficiente, la sostituzione degli impianti di illuminazione alogena con quelli a LED in tutte le zone produttive dello stabilimento. Nel 2017 è stata realizzata una cabina di media tensione per il controllo del consumo energetico, mentre nei primi mesi del 2018 è stato realizzato un impianto di recupero delle polveri dovute alla produzione, migliorando la qualità dell’aria all’interno e all’esterno del capannone.

Progetti realizzati

COMUNE DI CAVRIAGO

L’intervento è stato realizzato nella Zona Industriale di Corte Tegge, nello specifico in un’area pubblica adiacente a Via Luciano Lama, con l’obiettivo di migliorare le condizioni ambientali del quartiere industriale, una delle aree più densamente industrializzate della provincia di Reggio Emilia, realizzando un bosco urbano che sarà messo a disposizione dei cittadini.

Tipologia di area

Industriale

 

Alberi piantumati

200

 

Ettari impiegati

0,3

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Carpino bianco, Frassino, Olmo

Alberi in programma

150

Alberi in programma

350