fbpx

Le città che respirano: il progetto di Nespresso per un’Italia più pulita

Un progetto che rientra in Mosaico Verde e che consentirà nel 2020 la riforestazione di 10.500 metri quadri stimati nei territori di Assago e Monza, e che proseguirà fino al 2022 con ulteriori interventi sul territorio nazionale permettendo così la creazione di nuove aree verdi e la tutela di quelle esistenti.

 

Attraverso l’iniziativa Le città che respirano, Nespresso si impegna a rendere l’Italia sempre più verde e aumentarne la biodiversità, dando a tutti la possibilità di vivere attivamente il proprio territorio riscoprendone la bellezza a partire da Assago, comunità che ospita la sede italiana. Un progetto di valore che permette di proteggere il paesaggio e, allo stesso tempo, di restituire aree verdi ai cittadini con una funzione sociale e ricreativa che ne migliori la qualità di vita.

“Abbiamo affiancato Legambiente e AzzeroCO2 perché da sempre, in Nespresso, abbiamo come priorità la tutela dell’ambiente. Lo dimostra il nostro recente impegno a livello globale che prevede, tra le azioni messe in atto per raggiungere l’azzeramento delle emissioni di carbonio entro il 2022, anche la piantumazione degli alberi nelle piantagioni di caffè e nei territori circostanti, per migliorare la qualità e la quantità di un raccolto di caffè e favorire la rigenerazione del suolo” – dichiara Stefano Goglio, Direttore Generale di Nespresso Italiana.

Questa iniziativa è parte del più ampio impegno dell’azienda per il territorio nel quale opera e del quale è parte integrante, e si inserisce all’interno del piano di Nespresso per l’Italia che vede l’azienda impegnata in prima linea in diverse iniziative a sostegno del patrimonio ambientale e paesaggistico italiano.

 

Scopri di più sul progetto Le città che respirano

Scarica il comunicato stampa