fbpx

Adesioni

FASTWEB: Un futuro digitale nel rispetto dell’ambiente

 

Con 2,7 milioni di clienti su rete fissa e 2 milioni su rete mobile, Fastweb è uno dei principali operatori di telecomunicazioni in Italia. Dal 1999, la società ha puntato sull’innovazione e le infrastrutture di rete per garantire la massima qualità nella fornitura di servizi a banda ultralarga.
Fastweb si impegna a costruire un futuro migliore, sempre più connesso, più inclusivo e sostenibile. Un mondo più digitale, che offra opportunità di crescita sociale ed economica ai cittadini, alle imprese e alla Pubblica Amministrazione.
L’azienda contribuisce alla lotta ai cambiamenti climatici riducendo le proprie emissioni, con l’obiettivo di diventare completamente Net Zero Carbon nel 2030.

 

www.fastweb.it

STRATEGIA DI SOSTENIBILITÀ

 

La Sostenibilità è uno dei valori di Fastweb e indirizza le decisioni di business.
Fastweb si impegna a garantire un futuro più connesso mettendo a disposizione di cittadini, imprese e PA reti a banda ultralarga e soluzioni digitali per migliorare la qualità della vita. Un futuro più inclusivo dando a tutti gli strumenti di formazione più adatti a prendere parte alla rivoluzione digitale e coglierne le opportunità. Un futuro più eco sostenibile lavorando costantemente per diventare un’azienda Net Zero Carbon entro il 2030, promuovendo l’efficienza energetica, garantendo la massima attenzione all’utilizzo delle risorse e offrendo ai propri clienti soluzioni digitali in grado di favorire la salvaguardia ambientale.
Dal 2015 Fastweb acquista il 100% dell’energia da fonti rinnovabili. Nel 2020 Fastweb ha aderito a Science Based Target iniziative. A partire dal 2021 ha avviato un importante progetto di compensazione delle emissioni dirette e delle operations e di riqualificazione del territorio italiano. In tre anni, insieme ai propri dipendenti, Fastweb piantumerà 9.000 alberi a Milano (Area Porto di Mare/Rogoredo), a Roma (Parco della Cellulosa) e a Bari (Parco Urbano ASI).

Progetti realizzati

PARCO PORTO DI MARE (MI)

L’area Porto di Mare, situata nella zona sud di Milano in un territorio urbanizzato, tra il confine della città e il quartiere Corvetto, ha una storia che l’ha vista adibita a discarica per rifiuti solidi urbani dal 1973 al 1981. L’area insiste quasi completamente nel perimetro del Parco Agricolo Sud Milano e conserva importanti elementi paesaggistici e peculiarità faunistiche di elevato valore naturalistico riconosciute e tutelate a livello regionale e nazionale. Da ottobre 2017 il Comune di Milano e l’associazione Italia Nostra, con il suo centro Forestazione Urbana, sono impegnati nei lavori di riqualificazione, che hanno l’obiettivo di recuperare l’’area degradata e renderla fruibile dai residenti con la messa a dimora di nuovi alberi, il consolidamento dei percorsi ciclopedonali, il recupero delle zone dei laghetti e delle praterie e la ripulitura di almeno il 50% dell’area dai rifiuti accumulati negli anni. 

 

Fastweb ha scelto di contribuire alla riqualificazione di questo parco mettendo a dimora gli alberi su una porzione di quest’area, con il supporto dei suoi dipendenti e delle loro famiglie.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

1.000

 

Ettari impiegati

1

 

Specie utilizzate

Acero campestre, Carpino bianco, Farnia, Frassino

PARCO DELLA CELLULOSA (RM)

Il Parco, attualmente gestito dal CREA – Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, si trova nel Comune di Roma nel Municipio XIII, nel quartiere di Casalotti, ed è un esempio di parco peri-urbano ma caratterizzato da zone di notevole densità abitativa e tuttora in espansione. L’intervento realizzato ha l’obiettivo di ricostituire la copertura forestale di un’area umida, che si sviluppa nei pressi del Rio Galeria, un corso d’acqua permanente che scorre  a circa 5 m di profondità lungo il confine settentrionale dell’azienda Ovile, e include una vena d’acqua naturale a carattere permanente che proviene da un pozzo di raccolta. Nello specifico, sono state definite tre aree di intervento a seconda del sesto di impianto utilizzato. Una zona a “rapida crescita”, con funzione di accumulo rapido di biomassa, nella quale si utilizza il pioppo nero, una seconda zona denominata “filare paesaggistico” con funzione di raccordo e di accompagnamento lungo il percorso lungo la strada di accesso, dove sono stati messi a dimora pioppi bianchi e una terza area definita “habitat umido” con l’obiettivo di riqualificare la parte umida attorno alla vena d’acqua permanente con la messa a dimora di specie igrofile come salici e pioppi.

 

Fastweb ha scelto di contribuire alla riqualificazione di questo parco mettendo a dimora gli alberi su una porzione di quest’area, con il supporto dei suoi dipendenti e delle loro famiglie.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

1.000

 

Ettari impiegati

1,9

 

Specie utilizzate

Salice bianco, Pioppo bianco, Pioppo nero

PARCO URBANO ASI (BA)

L’area dove è stato realizzato l’intervento di forestazione si trova all’interno del Parco Urbano ASI (Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale di Bari-Modugno e Molfetta), situato nella zona industriale tra Bari e Modugno.

Il Consorzio, creato nel 1960, fin dall’inizio vede coinvolti nella sua attività soggetti pubblici quali l’Amministrazione Provinciale, i Comuni e la Camera di Commercio di Bari, e quale soggetto privato la Confindustria Bari-BAT, con un obiettivo di sviluppo del territorio volto a recepire le domande di grandi imprese manifatturiere.
L’area del Consorzio oggi si sviluppa su circa 2.000 ettari e possiede una rete di strade e infrastrutture primarie, tuttavia è carente dal punto di vista delle zone destinate a verde: l’iniziativa ha quindi l’obiettivo di creare nel Parco Urbano un grande polmone verde, simbolo del rilancio di politiche “Green” da conciliare con uno sviluppo industriale in forte crescita, che deve necessariamente guardare al modello APPEA (Area Produttiva Paesaggisticamente ed Ecologicamente Attrezzata).
Il progetto contribuirà dunque alla riqualificazione a verde dell’area con la messa a dimora di 1000 alberi con l’obiettivo principale di aumentare la superficie verde, mitigare gli effetti delle isole di calore e consolidare il terreno, che abbiano allo stesso tempo una funzione di protezione del suolo, riduzione delle emissioni di CO2 e migliorino il benessere psicofisico dei lavoratori dell’area.

 

 

Fastweb ha scelto di contribuire alla riqualificazione di questo parco mettendo a dimora gli alberi su una porzione di quest’area, con il supporto dei suoi dipendenti e delle loro famiglie.

Tipologia di area

Urbana

 

Alberi piantumati

1.000

 

Ettari impiegati

1

 

Specie utilizzate

Lentisco, fillirea, roverella, orniello

Alberi in programma

3.000

Alberi in programma

3.000