Come funziona

Mosaico Verde regola l’incontro tra l’offerta di aree comunali disponibili per la forestazione e aree verdi esistenti da tutelare e la volontà delle aziende di investire risorse come misura di Responsabilità Sociale d’Impresa, con l’obiettivo di piantare 300.000 nuovi alberi e tutelare 30.000 ha di boschi esistenti in 3 anni.

1.

Comuni ed Enti Parco non hanno risorse sufficienti per incrementare le aree verdi e riqualificare quelle esistenti. L’adesione a Mosaico Verde prevede che il Comune si impegni entro il triennio ad elaborare uno studio strategico per l’adattamento ai cambiamenti climatici o uno dei seguenti strumenti di pianificazione.

strumenti di pianificazione
PAESC o aggiornamento del PAES

 

Adozione del piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima o revisione dell’eventuale PAES, già adottato dal Comune, e adeguamento con il Piano Clima.

Piano di regolamento del verde urbano

 

Strumento di pianificazione comunale integrativo del PRG che permette un’organica gestione del verde cittadino. È possibile anche solo fare un censimento del verde urbano e la valutazione della stabilità degli alberi.

Piano di gestione, assestamento e tutela del bosco

 

Documento tecnico a validità decennale per definire gli obiettivi che si vogliono perseguire nel medio periodo, gli orientamenti di gestione e le operazioni dettagliate per realizzarli.

Piano di Tutela e Gestione delle Acque

 

Lo strumento di pianificazione è stato introdotto dal decreto 152/99 che contiene l’insieme delle misure necessarie alla tutela qualitativa e quantitativa dei sistemi idrici, a scala regionale e di bacino idrografico.

2.

Le aziende con obiettivi di Responsabilità Sociale d’Impresa che vogliono investire in progetti di sostenibilità ambientale possono sostenere la realizzazione di nuove aree verdi o il recupero di boschi abbandonati in uno o più Comuni o Enti Parco aderenti alla campagna.

tipologie di aree e attività di tutela
Tipologia di area dei progetti di forestazione

Area extraurbana

Area estesa predisposta per la piantumazione e lo sviluppo di un bosco.

Area urbana

Area costituita da un parco, viale o piazza anche di medie piccole dimensioni adatta sia per la piantumazione che per la realizzazione di uno spazio destinato ad attività ricreative.

Area a rischio di dissesto

Area nei pressi di centri urbani a rischio di dissesto idrogeologico che necessita di attività di consolidamento, anche con messa a dimora di piante o dispositivi di sicurezza.

Attività per la tutela e il recupero di boschi

Pulizia del bosco

L’area viene completamente ripulita dalle piante morte e dal sottobosco

Recupero sentieristica 

Valorizzazione dei percorsi naturali con recupero di suolo e riduzione dell’erosione

Certificazione FSC®

Valorizzazione di tutti i prodotti del bosco attraverso la gestione forestale sostenibile delle foreste

Cattura delle polveri

Le piante contribuiscono alla rimozione degli inquinanti atmosferici con l’assorbimento e modificando i flussi di aria

Nuovi impianti

Vengono realizzate nuove piantagioni per ampliare e rinfoltire superfici  boscate già esistenti

Misure antincendio 

Definizione e programmazione delle attività di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi.

ico_mosaico_col

3.

Mosaico Verde mette insieme le esigenze di Enti e aziende gestendo l’incontro tra l’offerta di aree comunali o di enti parco disponibili per la forestazione e aree verdi esistenti da tutelare e la necessità delle aziende di investire risorse come misura di RSI.

4.

L’azienda finanzia il progetto creando nuove aree verdi o riqualificando quelle esistenti a beneficio dell’ente e delle comunità locali. Il progetto sarà inaugurato con un evento in loco che coinvolgerà istituzioni locali, studenti delle scuole ed enti forestali.

Se un’azienda ha già realizzato in autonomia un intervento di forestazione può comunque aderire alla campagna e beneficiare degli strumenti per valorizzare e comunicare il suo progetto.

piano di comunicazione
Azioni di comunicazione

La campagna prevede un piano di comunicazione strutturato e condiviso con gli Enti Pubblici e le aziende coinvolte, che prevede le seguenti azioni:

 

Marchio
Ogni Azienda partecipante otterrà la licenza d’uso del marchio Mosaico Verde per tre anni e potrà utilizzarlo all’interno del piano di comunicazione aziendale.

 

Banner su sito web patrocinanti
I soggetti patrocinanti attiveranno un banner ad hoc della campagna sui rispettivi siti web, così da moltiplicare il numero di utenti raggiungibili e riporteranno tutte le comunicazioni ufficiali sulla campagna.

 

Convegni
Oltre al convegno di lancio del progetto sono previsti convegni annuali di presentazione dei risultati della campagna e le best practices realizzate.

 

Pubblicazione dedicata
Al termine del triennio, verrà curata e realizzata una pubblicazione ad hoc con i risultati del progetto e gli obiettivi per il triennio successivo.

 

Articoli dedicati su riviste specializzate
In concomitanza con l’evento di inaugurazione dei singoli progetti verrà pubblicato un articolo e/o un’intervista all’azienda su una rivista specializzata in energia e ambiente.

Eventi per i dipendenti

L’adesione a Mosaico Verde prevede il supporto per l’organizzazione di un piano di sensibilizzazione dei dipendenti che potrà prevedere:

 

  • attività continuative da realizzare internamente presso la sede
  • attività spot e momenti di coinvolgimento dei dipendenti e delle loro famiglie attraverso strumenti di formazione specifici